Marrai a Fura, sviluppo sostenibile e progettazione partecipata

Abitare collaborativo. Com’è andato l’ExperimentDays Milano (e quali progetti per il futuro)

xdays2014_1Si è concluso domenica 12 ottobre 2014 l’ExperimentDays Milano, la prima edizione italiana della fiera dell’abitare collaborativo.

Durante i due giorni di fiera, più di 500 visitatori hanno condiviso un nuovo modo di abitare la città, attraverso incontri, workshop, momenti di confronto con 48 relatori e 20 espositori di diverse regioni d’Italia (Lombardia, Sardegna, Valle d’Aosta, Piemonte, Friuli, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Trentino) e 5 ospiti internazionali provenienti da Germania, Svezia, Finlandia e Spagna.

Anche grazie alla fiera inoltre, partiranno 10 nuovi progetti di abitazioni collaborative in diverse aree d’Italia.

Quattro le parole chiave e le aree espositive dell’evento: Co-abitare, Co-progettare, Co-costruire, Collaborare.

La manifestazione, già attiva da 10 anni a Berlino, nasce dalla collaborazione tra l’Istituto tedesco id22 e l’associazione italiana HousingLab, grazie alla volontà e l’impegno di un gruppo di giovani appassionati e numerosi partner che hanno creduto e sostenuto l’iniziativa fin dalla sua ideazione.

xdays2014_2

Housing Lab è impegnata nella promozione di altre attività dopo la fiera: sono previste visite guidate con il programma “Di porta in porta” che organizza, da sabato 18 ottobre a sabato 8 novembre 2014, visite presso il Cohousing Chiaravalle , il Vivit (cohousing per l’invecchiamento attivo), l’housing sociale Cenni di cambiamento e Zoia officine creative.

L’associazione promuove infine lo sviluppo di una rete nazionale degli attori coinvolti nella filiera dell’abitare collaborativo, per condividere idee, esperienze e attività anche dopo l’Experimentdays.

Per info:

xdays2014_3

Pubblicazione: 20/10/2014 – Ultimo aggiornamento: 20/10/2014

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

Bookmark and Share

Scrivi un commento

*

Segui i commenti a questo articolo con RSS 2.0.