Marrai a Fura, sviluppo sostenibile e progettazione partecipata

Alig’Art 2011.
Un concorso di idee per il logo della nuova edizione

Logo della prima edizione

Logo della prima edizione

Nel settembre del 2010 si è svolta a Cagliari la prima edizione di Alig’Art (aliga è il termine cagliaritano per indicare la spazzatura, i rifiuti) con esposizioni e laboratori, intorno a temi quali sviluppo sostenibile, salvaguardia dell’ambiente, consumo responsabile, eco design, riciclo creativo.

La bella iniziativa, promossa dall’associazione Sustainable Happiness (SH), avrà un seguito e sono già partiti i lavori per la seconda edizione. A questo proposito, SH ha lanciato l’iniziativa “Quest’anno il nostro logo lo create voi!”, un concorso di idee per un logo partecipato!

SH chiede la collaborazione di grafici, artisti, creativi, studenti (e chiunque altro voglia partecipare, da solo o in gruppo) per elaborare un progetto grafico di forte impatto che rappresenti lo spirito della manifestazione.

Il logotipo vincitore – come si può leggere sul sito del collettivo – sarà utilizzato su carta intestata, manifesti, locandine, sito internet, magliette ed ogni altro materiale pubblicitario, oltre che su eventuali altre pubblicazioni e campagne pubblicitarie di promozione del progetto e delle sue attività.

C’è tempo fino alle ore 13 del 15 maggio 2011 per inviare la propria proposta a Sustainable Happiness, via Dexart, 4  09126 Cagliari. Lo stesso materiale dovrà essere inviato in formato digitale via e-mail a aligartfestival@gmail.com.

Il concorso si concluderà con la formalizzazione della graduatoria e la nomina del vincitore entro il 30 maggio 2011.

Per maggiori informazioni e per il bando di concorso visitate il sito di SH oppure scrivete a aligartfestival@gmail.com.

Fonte: comunicato stampa
Pubblicazione: 17/04/2011 – Ultimo aggiornamento: 17/04/2011

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

Bookmark and Share

Scrivi un commento

*

Segui i commenti a questo articolo con RSS 2.0.