Marrai a Fura, sviluppo sostenibile e progettazione partecipata

Costruzione del consenso (Consensus Building)

costruzione-del-consensoConsenso deriva dal latino consensus , il cui significato in origine è “con-sentire”, “sentire insieme”.

Costruzione del consenso (Consensus Building) è un percorso che aiuta le persone con differenti punti di vista ad interagire e a lavorare insieme in accordo per giungere ad una soluzione che possa soddisfare tutti.

La costruzione del consenso è una procedura di lavoro di gruppo che si articola in diverse fasi e che si attua mediante un insieme assai vario di pratiche (tecniche), volta all’individuazione e all’analisi di problemi e soluzioni fino al conseguimento di decisioni senza ricorrere al voto.

Generalmente per costruire il consenso si parte da un insieme di premesse che tendono a orientare tutta l’attività di un sistema verso forme organizzative che portano a decisioni e più in generale ad azioni efficaci in rapporto agli obiettivi perseguiti e coerenti con i principi e le finalità (e le premesse) dichiarati dal sistema stesso.

Il processo di costruzione del consenso è generalmente applicato nelle politiche pubbliche e nella progettazione territoriale per raggiungere decisioni democratiche, al fine di “garantire un senso di comune appartenenza basato sulla comune capacità di prendere decisioni che siano polifoniche, efficaci, nel rispetto e nel potenziamento delle identità multiple dei soggetti in causa”.

La costruzione del consenso amplia l’efficacia dell’ascolto attivo e dell’esplorazione congiunta di idee e possibilità, a differenza del processo puramente democratico (cioè per votazione a maggioranza), dove ascolto e esplorazione sono limitate al solo contradditorio delle posizioni di partenza e delle decisioni prese a maggioranza.

La costruzione del consenso favorisce la costruzione di terreni comuni e il coinvolgimento di tutti i partecipanti a gestire il dissenso in un quadro polifonico e non cacofonico: le opinioni iniziali vengono considerate un contributo che rende più entusiasmante il processo di apprendimento reciproco e la creatività collettiva.

Per approfondire: loci.itsostenibile.org

PARTECIPAROLE
il glossario collaborativo con le parole della Partecipazione

cruciverba-inner-2La definizione di partenza è tratta da “la partecipazione in poche parole” glossario redatto da ERMES Ambiente, il portale della Regione Emilia Romagna che ci ha gentilmente permesso di utilizzarlo per questa rubrica.
La definizione viene poi arricchita con i contributi dei lettori.
Aiutaci a completare la definizione e proponici nuove parole: collabora anche tu a far crescere PARTECIPAROLE – il glossario collaborativo con le parole della Partecipazione!
Commenta questo articolo, oppure scrivici all’indirizzo parteciparole@marraiafura.com o attraverso il form di contatto.

Vai all’elenco delle parole pubblicate fin’ora.
Scarica la il pdf “La Partecipazione in poche parole, il piccolo glossario contenente molti termini legati all’idea di Partecipazione: concetti guida, metodologie, strumenti e tecniche.

Pubblicazione: 27/10/2009 – Ultimo aggiornamento: 27/10/2009

Bookmark and Share

Scrivi un commento

*

Segui i commenti a questo articolo con RSS 2.0.