Marrai a Fura, sviluppo sostenibile e progettazione partecipata

Falce e Rastrello. La rivoluzione verde del Guerrilla Gardening raccontata in un libro di Stampa Alternativa

La copertina del libro 'Falce e Rastrello'E’ appena arrivato nelle librerie Falce e Rastrello, un interessante libro sul Guerrilla Gardening.

L’autrice è Federica Seneghini, una giovane giornalista che ci guida nella rivoluzione verde (e non violenta!) dei Guerrilla Gardeners attraverso tante piccole e grandi storie di resistenza al degrado urbano.

Un viaggio nel mondo dei guerriglieri verdi che su e giù per l’Italia piantano fiori, ortaggi e alberi, dando nuova vita ad aiuole ridotte a cumuli di sterpaglie, spartitraffico sepolti dalla plastica e rotatorie desertiche.

Tante le esperienze virtuose da cui prendere spunto. Ecco i nomi, irriverenti e pacificamente bellicosi, di alcuni dei protagonisti: Giardinieri Sovversivi a Roma, Ammazza che Piazza a Taranto, PiantaGrano a Reggio Calabria, Friarielli Ribelli a Napoli, Terra di Nettuno e Trame Urbane a Bologna, Plant for Planet a Sassari, Badili Badola a Torino.

E c’è spazio anche per Marrai a Fura! :-)

Inoltre all’interno troverete le linee guida essenziali per passare all’azione e tanti utili consigli sul come e perché mettersi all’opera.

Falce e Rastrello è impreziosito dall’introduzione di Marinella Correggia e dalla postfazione di Luca Martinelli. Fa parte della collana Ecoalfabeto di Stampa Alternativa, è rilasciato con licenza Creative Commons e le emissioni di CO2 legate alla produzione del libro sono state compensate con un progetto di riforestazione.

Che altro dire? Correte in libreria e armatevi di falce e rastrello!

La copertina del libro 'Falce e Rastrello'Falce e Rastrello
La rivoluzione verde del Guerrilla Gardening
Storie di resistenza al degrado umano

Editore: Stampa Alternativa
Collana: Ecoalfabeto
Autore: Federica Seneghini
Info: www.stampalternativa.it

Pubblicazione: 17/10/2012 – Ultimo aggiornamento: 17/10/2012

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

Bookmark and Share

Scrivi un commento

*

Segui i commenti a questo articolo con RSS 2.0.