Marrai a Fura, sviluppo sostenibile e progettazione partecipata

Siviglia in bicicletta. Piste ciclabili e bici pubbliche per la capitale Andalusa

A Siviglia, capitale dell’Andalusia, la bicicletta é – già da lungo tempo – uno dei mezzi di trasporto più utilizzati.

Da un’inchiesta pubblicata sul quotidiano spagnolo Publico, la bicicletta risulta uno dei mezzi di trasporto alternativi maggiormente utilizzati nelle città spagnole.

Ecco il grafico:

sondaggio del quotidiano spagnolo publico sull'utilizzo della bicicletta in Spagna

Ma torniamo al caso di Siviglia. Grazie anche alla sua conformazione pianeggiante e quasi completamente priva di ripide salite, Siviglia favorisce e stimola la circolazione in bicicletta, così, per le strade della città si riversa un allegro fiume di bicicli dei più svariati modelli, a seconda del grado di flojera (pigrizia) del ciclista in questione. Probabilmente l’unico impedimento è rappresentato dalle torride temperature estive, che superano non di rado i 45°C e possono in parte frenare anche i più irriducibili cicloamatori.

Ma il sole non spaventa i calienti andalusi!biciclette pubbliche a Siviglia

Un’attenta politica comunale ha fornito la città di numerose piste ciclabili, facilitando ed incentivando così la circolazione delle biciclette. Inoltre, per frenare il fenomeno diffuso dei ladri di biciclette, sono state rese disponibili delle bici a noleggio per la cittadinanza, in modo da garantire e facilitare l’utilizzo dell’ecologico velocipede.

Inizialmente la quota annuale era di 13 euro, mentre ora il prezzo é salito a 25. La prima mezz’ora di utilizzo della bici é gratuita, superati i 30 minuti si pagano 50 centesimi per ogni successiva mezz’ora d’utilizzo. Mica male, no?

Nonostante ciò, è pur vero che gli stessi sivigliani devono ancora abituarsi all’idea. Percorrere in bicicletta le vie cittadine non è ancora così semplice come potrebbe sembrare.ostacoli piste ciclabili Siviglia
C’è ancora qualche pedone che non s’è troppo abituato al nuovo importante traffico ciclistico e ciò, può causare più d’un grattacapo. Molto spesso infatti ci si imbatte non solo in sbadati passanti, ma capita delle volte di trovare le piste ciclabili invase da scatoloni o altri ingombri, e soprattutto, il maggior problema sono gli automobilisti maleducati, che non rispettano lo spazio minimo di circolazione riservato ai ciclisti ed occupano prepotentemente la pista ciclabile.

Però è anche vero che non ci si può sempre lamentare! Quindi siamo sicuri che basterà mettere sul piatto della bilancia i notevoli benefici dovuti alla crescente diffusione delle biciclette, per riparare a qualche piccolo inconveniente.

Siviglia è una delle prime città in Spagna ad essersi munita di piste ciclabili e bici cittadine, surclassando in questo campo la rivale storica Valencia, nella quale il sindaco del partido popular non sembra essere particolarmente prodigo con i ciclisti, periodicamente costretti a scendere in strada con le loro bici per rivendicare diritti e migliori servizi (vedi Critical Mass).

Juan Manuel Mellado, portavoce dell’associazione A Contramano plaude alle istituzioni cittadine per “avere creato leggi che limitano l’accesso veicolare al centro della città, decisione che ha provocato un enorme aumento del numero di persone che hanno lasciato l’auto per la bicicletta”.

Che aggiungere allora, se non que viva Sevilla!?

biciasinoLink: Publico, Periodico.es, A Contramano
Pubblicazione: 26/02/2011 – Ultimo aggiornamento: 26/02/2011

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

Bookmark and Share

Siviglia in bicicletta. Piste ciclabili e bici pubbliche per la capitale Andalusa”1 commento :

  1. Carme' ha detto:

    Sono stata a Barcellona l’estate scorsa, e le bici pubbliche c’erano anche li…idea geniale…!!

Scrivi un commento

*

Segui i commenti a questo articolo con RSS 2.0.