Marrai a Fura, sviluppo sostenibile e progettazione partecipata

Peluche dai disegni dei bambini. La fantasia che diventa realtà!

01La fantasia dei bambini, si sa, è potentissima e fenomenale, dettagli che qualsiasi creativo pagherebbe oro vengono fuori dai loro disegni spontaneamente e con facilità. Se poi si parla di giochi la cosa – va da sé – è ancora più divertente e può dare risultati straordinari.

Da questo semplice assunto è partita una giovane mamma americana, che però, a differenza della gran parte delle mamme tradizionali, davanti allo sfoggio di fantasia dei propri figli non si è limitata ad un orgoglioso sorriso né si è limitata ad appendere alle pareti i colorati disegni dei pargoli dalla vena artistica smisurata.02

La mamma americana in questione è infatti un’artista di Brooklyn, Wendy Tsao, che ha deciso di rendere realtà le fantasie dei bambini. Wendy infatti ha una speciale dote artistica: realizza a mano dei coloratissimi peluche ispirati ai disegni dei bambini.

03Il primo pupazzo Wendy Tsao l’ha creato per suo figlio Tim: le maestre dell’asilo le avevano chiesto di portare un giocattolo che aiutasse il bambino ad addormentarsi. E lei, invece di comprarlo, l’ha costruito, prendendo spunto dai disegni di Tim.

Ora Wendy ha il suo sito, Child’s Own Studio, dove i genitori possono inviare i disegni dei loro figli e riceverne le copie in formato peluche.

L’idea è stata un vero successo e in due anni Wendy ha già venduto oltre duecento giocattoli. I peluche sono dei pezzi unici, cuciti a mano e realizzati con materiali naturali. Per questo sono piuttosto cari: il loro prezzo parte da 70 euro. Eppure l’idea di Wendy è vincente, perché le sue creazioni sono davvero fatte su misura e riescono a soddisfare i desideri dei bambini che non hanno più spazio tra i prodotti standard dell’industria dei giocattoli.  06

Quello che a noi di Marraiafura piace è l’idea di partenza: prendere una fantasia e realizzarla con le proprie mani, anche con pochi mezzi. Per cui, se non volete spendere 70 euro per acquistare questi peluche, provate a realizzarli voi, prendendo spunto dai disegni dei vostri figli/nipotini/bambini dei vicini di casa. Magari i risultati non saranno altrettanto spettacolari, ma la soddisfazione sarà enorme.

Non credete? :-)

Fonte: Childsown.com | Flickr.com/photos/childsown | Bizfactor.it
Pubblicazione: 01/10/2012 – Ultimo aggiornamento: 01/10/2012

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

Bookmark and Share

Scrivi un commento

*

Segui i commenti a questo articolo con RSS 2.0.