Marrai a Fura, sviluppo sostenibile e progettazione partecipata

Pensavo fosse una lampada… invece era un Tetra Pak!
Tante idee di riuso creativo.

ankeweiss1C’è chi dice che sia un imballaggio “amico dell’ambiente” perché riciclabile, razionale per il trasporto e prodotto in prevalenza con materie rinnovabili (la cellulosa); c’é chi lo condanna inesorabilmente per la bassa qualità del materiale risultante dal riciclo (l’ecoallene), per i costi insostenibili di tale operazione e per i danni della riforestazione.

Noi però non vogliamo prendere una posizione in merito, perché, come immaginerete già, cari amici di Marrai a Fura, siamo interessati a ciò che se ne può fare dopo l’uso (consigliato o sconsigliato che sia…).

Allora buttiamoci a capofitto nei progetti di artisti e designer e vediamo quale riuso creativo e sostenibile propongono. Uno dei più “poetici” è costituito dalle bellissime lampade di Anke Weiss realizzate forando il contenitore lungo i margini delle illustrazioni: si crea così una sorta di costellazione luminosa che riprende la grafica del packaging.

lampada 1

Restando nell’ambito dei piccoli accessori per la casa vi segnaliamo anche i cestini di Tetra Pak intrecciati di Sylvinha, i porta-foto di Joseph Diliza e le utilissime scatole dello studio Bcome.

cestini2

Ma c’è anche chi si è avventurato in riusi molto più impegnativi: che ve ne pare di questa casetta fatta solo con i contenitori utilizzati come mattoncini?

casetta 1

Qualcosa di simile è la grande ranocchia blu creata con i contenitori di poliaccoppiato (il nome corretto del materiale, impropriamente chiamato Tetra Pak dal marchio che lo produce…), mascotte dell’edizione 2006 di Ecomondo.

rana

Tornando a manufatti più maneggevoli possiamo trovare tanti portapenne di vario genere: l’astuccio di strisce intrecciate, quello creato con il contenitore intero, quello fatto con mezzo contenitore.

astuccio

Interessanti anche il porta CD e il semplicissimo ma indistruttibile segnalibro.

porta CD

Un classico del riuso del Tetra Pak consiste nella realizzazione del portafoglio e del portamonete. I tutorial vi guideranno in queste simpatiche creazioni.

portafoglio

Nonostante il poliaccoppiato presenti una certa rigidità qualcuno ha provato anche a realizzare un coloratissimo vestito, una sorta di corsetto e un grembiule sicuramente impermeabile!

abito

Per completare l’abbigliamento non possono mancare il bracciale e la borsetta, no?

abbigliamento

Per le sue doti di resistenza, facilità di taglio e flessibilità il Tetra Pak si presta bene alla creazione di giocattoli.

Tonino Milite si è specializzato in questi piccoli capolavori ed ha elaborato anche delle apposite guide per realizzare animali, aeroplani, trenini etc. etc.

tonino milite elefante 2

Da non perdere la Tetra-Art! Fino al 30 ottobre 2010 è possibile visitare la mostra a Parigi con le reinterpretazioni di opere d’arte contemporanea con confezioni di poliaccoppiato.

arte

Fantastici! E adesso che aspettate a tirar fuori l’artista del riuso che si nasconde in voi?
Si nasconde molto bene? Allora seguiteci sempre e vi aiuteremo a stanarlo noi!!!

lampadalampada-tetrapakPubblicazione: 15/09/2010 – Ultimo aggiornamento: 15/09/2010

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

Bookmark and Share

Pensavo fosse una lampada… invece era un Tetra Pak!
Tante idee di riuso creativo.”
4 commenti :

  1. Valentina ha detto:

    wow, alcuni di questi oggetti li conoscevo già, ma gli altri…
    mi lasciano a bocca a perta!

  2. BCOME ha detto:

    Thanks a lot for introducing some BCOME ideas!

  3. Velia ha detto:

    Spettacolo!!! Grazie per le idee, quasi quasi mi ci insonorizzo la camera da letto ahahah :DDD

Scrivi un commento

*

Segui i commenti a questo articolo con RSS 2.0.