Marrai a Fura, sviluppo sostenibile e progettazione partecipata

Concorso di idee per il logo di Visioni Urbane, il progetto sperimentale della Regione Basilicata

visioni-urbaneIl Formez indice un avviso per un concorso di idee per il logo di Visioni Urbane, per creare un’immagine che la reppresenti e identifichi.

Visioni Urbane è un progetto sperimentale della Regione Basilicata, per il recupero di 5 immobili da utilizzare per laboratori creativi e culturali. Un progetto inclusivo, basato sul coinvolgimento, la progettazione partecipata e l’eco-sostenibilità.

Partecipanti: il concorso è aperto ai maggiorenni residenti nell’EU
Premio: conferimento incarico da 1.000 euro
Scadenza: 17/12/2009

Visioni Urbane è un progetto sperimentale della Regione Basilicata, inserito nel Patto con i Giovani.

Il suo obiettivo è il recupero e la ristrutturazione di 5 immobili in disuso o inutilizzati da utilizzare per ospitare dei laboratori creativi, con lo scopo di utilizzare le leve della creatività e della cultura per creare sviluppo sociale, economico, occupazionale.

La metodologia di progetto si basa su tre concetti chiave:

Progettazione dei contenuti dei Centri, prima ancora di progettare la ristrutturazione dei contenitori, coinvolgendo il maggiori numero possibile di creativi lucani;

Progettazione partecipata, ovvero interrelazione da pari a pari fra utenti e Pubbliche Amministrazioni: trasparenza nelle decisioni, chiarezza nel comunicarle, facilità di dialogo tra gli interlocutori;

Progettazione ecosostenibile della ristrutturazione, mediante recupero e risanamento energetico del già costruito, utilizzo di fonti di energia rinnovabile, utilizzo di materiali riciclati o riciclabili per gli arredi e le attrezzature.

Scarica il testo dell’avviso (.zip), con facsimile di scheda di partecipazione e breve sintesi della filosofia alla base del progetto.

Visita il sito di Visioni Urbane: visioniurbanebasilicata.net

Fonte: visioniurbanebasilicata.net
Pubblicazione: 04/12/2009 – Ultimo aggiornamento: 04/12/2009

Bookmark and Share

Scrivi un commento

*

Segui i commenti a questo articolo con RSS 2.0.