Marrai a Fura, sviluppo sostenibile e progettazione partecipata

Regno Unito

Greenbottle, la bottiglia verde.
Dal Regno Unito latte e vino in bottiglie eco-friendly

<b>Greenbottle, la bottiglia verde. </b><br />Dal Regno Unito latte e vino in bottiglie eco-friendly

Dovrebbe arrivare l’anno prossimo nei supermercati del Regno Unito, la nuova proposta di Greenbottle: il vino in contenitori biodegradabili. Il vantaggio per l’ambiente – e quindi per noi tutti – è evidente. La bottiglia ideata dalla compagnia britannica pesa decisamente meno rispetto alla classica bottiglia di vetro (55 grammi contro 500); questo, chiaramente, riduce i […]

Elettronica sostenibile. Nuova ceramica piezoelettrica per eliminare il piombo nei dispositivi elettrici ed elettronici

<b>Elettronica sostenibile. </b>Nuova ceramica piezoelettrica per eliminare il piombo nei dispositivi elettrici ed elettronici

Il piombo è un metallo altamente tossico che può danneggiare il sistema nervoso e causare numerose malattie molto gravi (ritardi mentali, malattie del sangue, infertilità), il suo smaltimento è estremamente pericoloso in quanto eventuali tracce o polveri possono avvelenare corsi d’acqua, piante e animali. Sebbene il piombo sia stato progressivamente bandito dall’UE in molti settori […]

Il Principe Carlo non butta via niente
(non è un articolo su Camilla!)

Il Principe Carlo non butta via niente <br />(non è un articolo su Camilla!)

Quando certi pregiudizi si schiantano con la realtà: uno pensa ad una famiglia reale e subito immagina castelli, lusso e sfarzo. Non è sempre così. Carlo d’Inghilterra per esempio è uno che ci tiene alle cose: “Indosso certe scarpe da 40, 45 anni e intendo farmi seppellire indossandole”, ha dichiarato candidamente in una recente intervista […]

Se un panino vende l’anima (non sua).
McItaly dal Guardian all’URSS, passando per Zaia e Slow Food

Se un panino vende l’anima (non sua). <br><b>McItaly </b> dal <i>Guardian</i> all’<i>URSS</i>, passando per <i>Zaia</i> e <i>Slow Food</i>

Ha recentemente riempito, per qualche giorno (s’intende), le prime pagine delle principali testate nazionali, l’affaire McItaly – il panino commercializzato da McDonald’s col beneplacito e l’approvazione del Ministro dell’Agricoltura Zaia. Come spesso accade in questi casi e in questo Paese, la questione ha sollevato accese polemiche per poi sgonfiarsi abbastanza velocemente, troppo velocemente. Slow Food […]

C’era una volta il Trash food.
Quando la sostenibilità parte dai bidoni della spazzatura

Nel mese di Dicembre 2009 si e’ svolto a Londra in Trafalgar Square, Feeding the 5k, un pranzo per 5000 persone cucinato con cibo recuperato che sarebbe altrimenti finito nella spazzatura. La mente che ha ideato questo singolare evento è quella dell’attivista freegan inglese Tristram Stuart (di cui parliamo anche nell’articolo “Tristram Stuart. Il Freegan […]

Tristram Stuart. Il Freegan che mangia i cibi recuperati dai rifiuti. E ha convinto migliaia di persone a farlo

Tristram Stuart. Il Freegan che mangia i cibi recuperati dai rifiuti. E ha convinto migliaia di persone a farlo

Tristram Stuart, è un giovane atti­vista e scrittore inglese. E’ un freegan, cioè mangia il cibo recuperato dai bi­doni fuori dai supermercati ed è stato il promotore di “Feeding the 5.000” (letteralmente nutrire/alimentare i 5.000), un evento organizzato a londra a fine 2009 in cui migliaia di persone hanno mangiato del cibo che sarebbe stato […]

SeedBom
Mettete dei fiori nei vostri cannoni…
e dei semi nelle vostre bombe a mano!

<b>SeedBom </b><br>Mettete dei <b>fiori</b> nei vostri cannoni… <br>e dei <b>semi</b> nelle vostre <b>bombe a mano</b>!

Volete lottare per l’ambiente ma non sapete da dove cominciare? Diventare eco-bombaroli! Dall’Inghilterra una simpatica idea per combattere il grigiore delle città e diventare un guerrilla gardener (ovvero un giardiniere guerrigliero). Si chiamano SeedBom e sono le uniche bombe a mano che anziché seminare distruzione… seminano dei veri semi. Avete un vicino che ha un […]

Fiori o fondi di bottiglia?
Le opere della eco-designer inglese Michelle Brand

<b>Fiori o fondi di bottiglia? </b><br>Le opere della eco-designer inglese Michelle Brand

Se c’è un oggetto davvero detestato da chi ama la natura quello è senz’altro la bottiglia di plastica. Eppure l’eco-designer inglese Michelle Brand, esperta di riuso dei prodotti di massa, è riuscita a trovarne la bellezza nascosta nella geometria stellare del fondo. Un particolare che passa inosservato ma che, se isolato dal contesto, diventa un […]

Hangerpak. Riutilizzare la scatola di una t-shirt per fare una gruccia

Hangerpak. Riutilizzare la scatola di una t-shirt per fare una gruccia

Hangerpak è una semplice e curiosa idea di Steve Haslip un giovane designer inglese. Il nome stesso svela di cosa si tratta: hanger (ovvero attaccapanni, gruccia, stampella per abiti) + pak (pak sta per pack, ovvero contenitore, pacchetto). Un simpatico e pratico esempio di riutilizzo: il pacchetto dentro il quale si trova una normale t-shirt, […]

A Brixton circolano sterline a emissione zero. Banconote locali spendibili nell’arco di pochi km

A Brixton circolano sterline a emissione zero. Banconote locali spendibili nell’arco di pochi km

Forse tornare al baratto rischiava di sembrare esagerato. Allora a Brixton, in Gran Bretagna, gli abitanti hanno lanciato una banconota locale che può essere spesa solo nell’arco di pochi chilometri. Leo Hickman presenta sul Guardian il pound di Brixtol. In realtà è solo l’ultimo arrivato nella grande famiglia del Transition Town Network, un movimento globale […]