Marrai a Fura, sviluppo sostenibile e progettazione partecipata

Il 31 Marzo 2012 è l’ora della terra. Il WWF rinnova l’appuntamento al buio per il pianeta!

earth-hour-2012-31-marzo

Il 31 Marzo 2012 (domani) si terrà The Earth Hour – L’ Ora della Terra. L’evento globale promosso dal WWF spegnerà le luci dei grandi monumenti in tutto il mondo per un’ora (dalle 20.30 alle 21.30).

L’Eart Hour è un momento unico e globale che vuole catalizzare l’attenzione del mondo intero sulla vita e la sopravvivenza della nostra amata e soprattutto unica Terra.

L’evento si celebra contemporaneamente in tutte le grandi città del mondo e viene reso più spettacolare grazie al coinvolgimento dei monumenti simbolo di ogni nazione nello “spegnimento globale”.

save-the-planet-earth-hour

In Italia si spegneranno il Il Teatro della Scala a Milano, la Mole Antonelliana a Torino, Santa Maria del Fiore a Firenze (insieme al Battistero, Palazzo della Signoria, Ponte Vecchio), la Piazza dei Miracoli a Pisa, Palazzo Ducale e Piazza San Marco (anche se parzialmente) a Venezia. A Roma un evento d’eccezione nella splendida cornice di Castel Sant’Angelo dove 128 giovani volontari pedaleranno a turno per tutta la durata dell’evento per dar luce e suoni allo spettacolo “Palco a Pedali-Goodbike” dei Tetes de Bois.

Nel mondo verranno spente le luci della Cattedrale di St.Paul, della National Gallery, del Tower Bridge e del London Bridge a Londra, in Francia resteranno spenti per un’ora più di 1200 monumenti.
Per l’occasione, oltre lo spegnimento dei monumenti, si è mobilitato un gran numero di persone per eventi, manifestazioni, iniziative a sfondo ricreativo ed educativo che dovranno fare da contorno all’ora fisica in cui le luci del mondo si affievoliranno. Tutti gli eventi collaterali hanno movimentato le grandi città del mondo già dai primi di Marzo e oltre alle manifestazioni “fisiche” si è attivata particolarmente la comunità virtuale che si è occupata di sponsorizzare le manifestazioni delle varie città e incitare chi ancora non l’ha fatto a partecipare.

Inoltre, sul sito internazionle, c’è la possibilità di partecipare (giocare) virtualmente in diversi modi, ad esempio
sponsorizzando col proprio nome una lanterna virtuale da postare sui social network per sensibilizzare amici e familiari;
scaricando il logo della manifestazione per caricarlo come propria immagine sul profilo facebook o twitter;
accedendo ad una pagine “interrutore” sulla quale (scegliendo l’arrendo della propria casa virtuale) si può spegnere la luce!

visrtual-light-switch-earth-hour

Insomma, le possibilità per partecipare sono numerose.

Per essere aggiornati sull’Ora della terra 2012 si può seguire la discussione su twitter con l’hashtag #earthhour

Fonte: earthhour.org | Ora della Terra
Pubblicazione: 30/03/2012 – Ultimo aggiornamento: 30/03/2012

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

Bookmark and Share

Scrivi un commento

*

Segui i commenti a questo articolo con RSS 2.0.