Marrai a Fura, sviluppo sostenibile e progettazione partecipata

BiblioBlu. A Palau la biblioteca va al mare (con libri, incontri, escursioni e laboratori)

biblioblu-2A Palau, in Gallura, torna BiblioBlu, il servizio gratuito del Comune che promuove attività ambientali e culturali sulla spiaggia della Sciumara. Anche per l’estate 2015 ad accogliere residenti e turisti ci sarà un ricchissimo programma di attività di promozione della lettura, incontri, escursioni e laboratori: 7 settimane di attività ognuna caratterizzata da un tema specifico, come il cibo, i cetacei, le piante.

La piccola casetta bianca di legno che guarda la baia di Mezzo Schifo (Bandiera Blu della FEE, Fondazione per l’educazione ambientale) permetterà a tutti di accedere al prestito bibliotecario – specializzato nella letteratura di carattere ambientale per ragazzi e in testi su ambiente e natura della Sardegna – ospiterà un angolo per lo scambio libero di riviste e libri e diventerà una magica stanza della lettura grazie ai laboratori di lettura animata.

Il progetto, nato nel 2014 e curato da Marcella Faggiani con la collaborazione di Alessandra Cuccu, prevede inoltre laboratori di riciclo creativo ed escursioni a piedi con una guida ambientale che racconterà, in forma di storie, le relazioni tra le componenti dell’ambiente e del paesaggio circostanti: vegetali, faunistiche, geologiche, climatiche e antropiche.

Il servizio sarà disponibile dal 13 luglio al 29 agosto, dal lunedì al sabato, dalle 10.00 alle 12.30 e sarà gratuito e aperto a tutti (residenti e non). Le attività saranno indirizzate prevalentemente ai bambini dai 3 ai 10 anni.

Come dice la Balenottera Celestina, mascotte del progetto: che aspetti, vieni anche tu, corri alla spiaggia, c’è BiblioBlu!

Per prenotazioni e informazioni:

biblioblu foto 1biblioblu foto 2biblioblu foto 5biblioblu foto 4biblioblu foto 3biblioblu-1

Fonte: comunicato
Pubblicazione: 09/07/2015 – Ultimo aggiornamento: 09/07/2015

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

Bookmark and Share

Scrivi un commento

*

Segui i commenti a questo articolo con RSS 2.0.